ORGANIZZARE GLI STUDI ALL’ESTERO

  • Se sei uno studente, puoi avere l’opportunità di svolgere una parte dei tuoi studi all’estero tramite il programma Erasmus+.
  • Se ti interessa studiare all’estero, la prima cosa da fare è contattare la tua università.
  • Se partecipi al programma Erasmus+:
    • sei esentato dalle tasse di iscrizione o dalle tasse universitarie presso l’università ospitante
    • i tuoi studi all’estero vengono presi in considerazione come parte integrante del tuo piano di studi per il conseguimento della laurea
    • hai diritto a una borsa di studio dell’UE per coprire le spese di viaggio e di soggiorno.
  • La tua università di origine è tenuta a riconoscere il periodo di studi all’estero ai fini del conseguimento della laurea, a condizione che tu abbia completato il programma di studi concordato prima della partenza.
  • Erasmus+ offre anche la possibilità di partecipare a un programma post-laurea offerto congiuntamente da università stabilite in paesi dell’UE diversi.
  • Per maggiori informazioni: https://europa.eu/youreurope/study_it

QUALI SONO LE CONDIZIONI
DI AMMISSIONE
PREVISTE?

  • In qualità di cittadino dell’UE, hai il diritto di frequentare qualsiasi università dell’UE alle stesse condizioni dei cittadini del paese ospitante. Tuttavia, le condizioni di ammissione variano enormemente a seconda dei paesi e delle università.
  • Può essere richiesta la conoscenza della lingua del paese ospitante, per cui in alcuni paesi dell’UE può essere necessario sostenere un esame di lingua
  • È buona norma informarsi sul sistema d’istruzione superiore del paese in cui si intende studiare prima di partire
  • Per saperne di più:
    https://europa.eu/youreurope/university_it

SI PUÒ OTTENERE UN SOSTEGNO
FINANZIARIO
DURANTE
IL PERIODO DI STUDIO ALL’ESTERO?

  • In qualità di cittadino dell’UE che frequenta un’università di un altro paese dell’UE:
    • non possono esserti chieste tasse più elevate
    • hai diritto alle stesse borse di studio dei cittadini del paese ospitante a copertura delle tasse universitarie.
  • In Europa le tasse universitarie variano notevolmente da un paese all’altro: se in alcuni paesi l’ammissione all’istruzione superiore è gratuita, in altri frequentare l’università può essere piuttosto costoso.
  • Il sostegno finanziario, sotto forma di borse di studio, sovvenzioni o prestiti, dipende da criteri diversi.
  • Per saperne di più: https://europa.eu/youreurope/fees_it

QUALI SONO I DIRITTI DI
SOGGIORNO
DI UNO STUDENTE?

  • Hai il diritto di vivere nel paese dell’UE in cui studi per la durata del corso di studi se:
    • risulti iscritto/a presso un’istituzione scolastica riconosciuta
    • disponi di un reddito sufficiente (a prescindere dalla fonte) per vivere senza avere bisogno di sussidi
    • hai un’assicurazione sanitaria che copre tutti i rischi nello Stato membro ospitante.
  • Studiare all’estero per un periodo massimo di 3 mesi:
    • l’unico requisito per soggiornare in un altro paese dell’Unione europea per meno di 3 mesi è il possesso di una carta d’identità o di un passaporto in corso di validità.

ESEMPIO
Iscriversi come residente nel paese in cui si studia

Tillman si è trasferito dalla Germania a Budapest, in Ungheria, come parte del suo corso di laurea in medicina, con l’intenzione di trattenersi per 8 mesi. Dopo 3 mesi di soggiorno a Budapest, ha dovuto iscriversi come residente presso le autorità locali per dimostrare di soddisfare le condizioni di soggiorno in qualità di studente. Così facendo, ha ottenuto un documento che attesta il suo diritto di soggiorno.

È PREVISTA UNA COPERTURA
SANITARIA
PER CHI STUDIA
ALL’ESTERO?

  • Se intendi recarti in un altro paese dell’UE per motivi di studio, ricerca, tirocinio o formazione professionale, è necessario che tu disponga di un’assicurazione sanitaria che copre tutti i rischi nel paese ospitante.
  • Se non lavori, puoi usufruire della tessera europea di assicurazione malattia (TEAM), purché rientri nelle categorie che ne hanno diritto.
  • Se lavori nel paese ospitante, devi iscriverti presso il servizio sanitario locale.
  • Alcuni dottorandi potrebbero essere considerati lavoratori residenti e quindi essere tenuti ad iscriversi al servizio sanitario locale o a stipulare un’assicurazione sanitaria privata.
  • Se la tua università o il tuo istituto di ricerca ti invia temporaneamente in un’università o in un istituto di ricerca di un altro paese dell’UE, continuerai a dipendere dal sistema sanitario del tuo paese per il periodo del distacco. È bene richiedere la tessera TEAM o un modulo S1 (ex modulo E 106) prima di partire
  • Per saperne di più: https://europa.eu/youreurope/health_it

PER SAPERNE DI PIÙ:

https://europa.eu/youreurope/it

La presente pubblicazione è disponibile in 23 lingue e nei seguenti formati:

PDF PRINT