7.7.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 200/22


Ricorso proposto il 7 maggio 2012 — ZZ/Parlamento

(Causa F-52/12)

2012/C 200/45

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: ZZ (rappresentante: avv. A. Salerno)

Convenuto: Parlamento europeo

Oggetto e descrizione della controversia

L’annullamento, da un lato, della decisione recante fissazione della residenza principale della ricorrente in Lussemburgo e, dall’altro, della decisione contenente l’avviso di modifica dei diritti a pensione della ricorrente e recante la soppressione del coefficiente correttore per la Francia a partire dal 1o gennaio 2010.

Conclusioni della ricorrente

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia, in via principale:

annullare la decisione recante fissazione della residenza principale del ricorrente in Lussemburgo e la decisione del 28 giugno 2001 contenente l’avviso di modifica dei diritti a pensione della ricorrente e recante la soppressione del coefficiente correttore per la Francia a partire dal 1o gennaio 2010;

condannare il Parlamento al versamento degli importi percepiti a titolo di ripetizione d’indebito;

condannare il Parlamento a pagare gli arretrati di pensione risultanti, oltre ai corrispondenti interessi di mora calcolati a decorrere dalla data di scadenza degli arretrati dovuti, al tasso fissato dalla Banca centrale europea per le principali operazioni di rifinanziamento applicabile nel periodo interessato, maggiorato di due punti;

in subordine:

annullare le decisioni impugnate nella misura in cui hanno effetto retroattivo al 1o gennaio 2010;

condannare il Parlamento a pagare gli arretrati di pensione risultanti, oltre ai corrispondenti interessi di mora calcolati a decorrere dalla data di scadenza degli arretrati dovuti, al tasso fissato dalla Banca centrale europea per le principali operazioni di rifinanziamento applicabile nel periodo interessato, maggiorato di due punti;

In ogni caso:

condannare il Parlamento alle spese.