Parti
Oggetto della causa
Motivazione della sentenza
Decisione relativa alle spese
Dispositivo

Parti

NEL PROCEDIMENTO 130/82 ,

AVENTE AD OGGETTO LA DOMANDA DI PRONUNCIA PREGIUDIZIALE PROPOSTA ALLA CORTE , IN FORZA DELL ' ART . 177 DEL TRATTATO CEE , DALLA RECHTBANK VAN EERSTE AANLEG DI ANVERSA NELLA CAUSA DINANZI AD ESSA PENDENTE FRA

NAAMLOZE VENNOOTSCHAP ( SOCIETA ANONIMA ) FARR COMPANY , BRASSCHAAT ( BELGIO ),

E

STATO BELGA , RAPPRESENTATO DAL MINISTRO DELLE FINANZE ,

Oggetto della causa

DOMANDA VERTENTE SULL ' INTERPRETAZIONE DI VARIE DISPOSIZIONI DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE ( TDC ) E DI VARIE NOTE ESPLICATIVE AD ESSE AFFERENTI ,

Motivazione della sentenza

1 CON SENTENZA 1* APRILE 1982 , PERVENUTA IN CANCELLERIA IL 9 APRILE SUCCESSIVO , LA RECHTBANK VAN EERSTE AANLEG DI ANVERSA HA SOTTOPOSTO A QUESTA CORTE , IN FORZA DELL ' ART . 177 DEL TRATTATO CEE , DUE QUESTIONI PREGIUDIZIALI VERTENTI SULL ' INTERPRETAZIONE DI VARIE VOCI DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE ( IN PROSIEGUO ' TDC ' ).

2 LE SUDDETTE QUESTIONI SONO STATE SOLLEVATE NELL ' AMBITO DI UNA CONTROVERSIA FRA LO STATO BELGA ED UNA SOCIETA ANONIMA CHE , A PARTIRE DAL 1973 E FINO AL 1976 , HA IMPORTATO NEL BELGIO , NEL REGIME STABILITO DALLA SOTTOVOCE DOGANALE 84.18 C II ( ' APPARECCHI PER FILTRARE O DEPURARE LIQUIDI O GAS ' ), FILTRI D ' ARIA DESTINATI PRINCIPALMENTE AD ESSERE USATI IN IMPIANTI DI DEPURAZIONE DELL ' ARIA . NEL 1976 , TUTTAVIA , MEDIANTE DUE PROVVEDIMENTI DELLE AUTORITA DOGANALI BELGHE , TALUNI DI DETTI FILTRI VENIVANO CLASSIFICATI NELLA SOTTOVOCE DOGANALE 59.17 D ( TESSUTI E MANUFATTI PER USI TECNICI , DI MATERIE TESSILI - ALTRI ) ED ALTRI NELLA SOTTOVOCE 70.20 A ( LANA DI VETRO , FIBRE DI VETRO E LAVORI DI QUESTE MATERIE - FIBRE NON TESSILI E LAVORI DI FIBRE NON TESSILI ), IN BASE ALLE NOTE 1 , LETT . E ), DELLA SEZIONE XVI ED 1 , LETT . C ), DEL CAPITOLO 84 DELLA TDC .

3 L ' IMPRESA IMPORTATRICE IMPUGNAVA I SUDDETTI PROVVEDIMENTI DINANZI ALLA RECHTBANK VAN EERSTE AANLEG , SOSTENENDO CHE LA MERCE DOVEVA ESSERE CLASSIFICATA NELLA SUDDETTA SOTTOVOCE 84.18 C II .

4 IL GIUDICE ADITO HA SOSPESO IL PROCEDIMENTO E SOTTOPOSTO ALLA CORTE DUE QUESTIONI INTESE A STABILIRE SE I FILTRI VADANO CLASSIFICATI NELLA SOTTOVOCE DOGANALE 84.18 C II OVVERO NELLE SOTTOVOCI 59.17 D E 70.20 A .

5 LA PRIMA QUESTIONE , RELATIVA ALLE VOCI DOGANALI 84.18 E 59.17 , RIGUARDA DUE FILTRI D ' ARIA DENOMINATI L ' UNO 30/30 ( COSTITUITO DA UNA MEMBRANA PIEGHETTATA DI FIBRE TESSILI , RINFORZATA CON FILO DI FERRO E MONTATA SU UN TELAIO DI CARTONE ) E L ' ALTRO HP2 A ( COMPOSTO DA UNA MEMBRANA PIEGHETTATA DI FIBRE TESSILI , RACCHIUSA DAI DUE LATI FRA DUE STRATI DI CARTONE ).

6 LA SECONDA QUESTIONE , RELATIVA ALLE VOCI DOGANALI 84.18 E 70.20 , RIGUARDA TRE FILTRI D ' ARIA , DENOMINATI RISPETTIVAMENTE HP ( COSTITUITO DA UNO STRATO PIEGHETTATO DI LANA DI VETRO , RINFORZATO CON UN VELO DI FIBRE DI NYLON E RACCHIUSO DAI DUE LATI FRA DUE STRATI DI CARTONE ), TIPO 83 ( COSTITUITO DA FELTRI DI FIBRE DI VETRO , IN ROTOLI , RINFORZATI DA UN LATO CON UN TESSUTO CON TRAMA A GARZA COSTITUITO ESSENZIALMENTE DA FIBRE ARTIFICALI ) E ECO ( CONSISTENTE IN UNA MEMBRANA QUADRANGOLARE DI FIBRE DI VETRO , MONTATA SU UN TELAIO DI CARTONE FRA DUE SOTTILI LASTRE METALLICHE PERFORATE ).

7 IN GENERALE , LE PARTI O I PEZZI STACCATI DI MACCHINE O DI APPARECCHI VANNO CLASSIFICATI NELLA STESSA VOCE DELLE MACCHINE O DEGLI APPARECCHI SU CUI SONO DESTINATI AD ESSERE MONTATI , IL CHE , PER I FILTRI DI CUI E CAUSA , PORTEREBBE ALLA CLASSIFICAZIONE NELLA SOTTOVOCE 84.18 C II .

8 TUTTAVIA , DALLA NOTA 1 , LETT . E ), DELLA SEZIONE XVI DELLA TDC E DALLA NOTA 1 , LETT . C ), DEL CAPITOLO 84 DELLA TDC RISULTA CHE CIO NON VALE PER I MANUFATTI PER USI TECNICI , DI FIBRE TESSILI , CHE VANNO SEMPRE CLASSIFICATI NELLA VOCE 59.17 , NE PER I LAVORI DI VETRO PER USI TECNICI , CHE VANNO COMUNQUE CLASSIFICATI NELLE VOCI 70.20 O 70.21 . TENUTO CONTO DI QUESTE REGOLE PRECISE , NON SI PUO RICORRERE , PER LA CLASSIFICAZIONE DI DETTI PRODOTTI , ALLA REGOLA GENERALE N . 3 , LETT . A ), DELLA TDC , SECONDO CUI LA VOCE PIU SPECIFICA DEVE PREVALERE SULLE VOCI DI PORTATA PIU GENERALE .

9 L ' ATTRICE NELLA CAUSA PRINCIPALE SOSTIENE CHE I FILTRI DI CUI TRATTASI HANNO PERSO IL LORO CARATTERE DI MANUFATTI DI FIBRE TESSILI O DI FIBRE DI VETRO IN RAGIONE DELL ' AGGIUNTA DI ALTRI ELEMENTI , AD ESEMPIO DI SOSTANZE LEGANTI O ADESIVE O DI MATERIALI DI RIVESTIMENTO COME LE LASTRE METALLICHE O I TELAI DI CARTONE . CIASCUNO DI QUESTI ELEMENTI AVREBBE LA SUA FUNZIONE PROPRIA , ALTRETTANTO IMPORTANTE DI QUELLA DELLE FIBRE TESSILI E DELLE FIBRE DI VETRO . INOLTRE , ESSI AVREBBERO PESO E VALORE SUPERIORE A QUELLI DI QUESTI ULTIMI MATERIALI . IN PROPOSITO , L ' ATTRICE SI RIFERISCE A VARIE NOTE ESPLICATIVE DELLA NOMENCLATURA DEL CONSIGLIO DI COOPERAZIONE DOGANALE , CHE COSTITUISCONO , IN REALTA , APPLICAZIONI SPECIFICHE DELLA REGOLA GENERALE N . 3 , LETT . B ), DELLA TDC , SECONDO CUI I LAVORI COMPOSTI DA MATERIE DIFFERENTI O COSTITUITI DALL ' UNIONE DI OGGETTI DIFFERENTI E LA CUI CLASSIFICAZIONE NON PUO ESSERE EFFETTUATA IN APPLICAZIONE DELLA REGOLA N . 3 , LETT . A ), DEVONO ESSERE CLASSIFICATI SECONDO LA MATERIA O L ' OGGETTO CHE CONFERISCE AGLI STESSI IL LORO CARATTERE ESSENZIALE .

10 IN MERITO A QUESTO PUNTO , SI DEVE SOTTOLINEARE CHE E LA CAPACITA DI FILTRAZIONE CHE ATTRIBUISCE AI FILTRI IL LORO CARATTERE ESSENZIALE . DALLA DESCRIZIONE DATANE NELLE QUESTIONI PREGIUDIZIALI RISULTA CHE GLI STRATI DI FIBRE TESSILI O DI FIBRE DI VETRO COSTITUISCONO , PER TUTTI I FILTRI DI CUI TRATTASI , IL COMPONENTE INDISPENSABILE PER LA FILTRAZIONE . IL LEGANTE E LE SOSTANZE ADESIVE SERVONO A RAFFORZARE LA CAPACITA DI FILTRAZIONE E A TRATTENERE LE IMPURITA . I MATERIALI DI RIVESTIMENTO SERVONO , IN PARTICOLARE , A FACILITARE IL MONTAGGIO DEI FILTRI . QUESTI COMPONENTI , BENCHE IL LORO PESO ED IL LORO VALORE SUPERINO TALVOLTA QUELLI DEGLI STRATI DI FIBRE TESSILI O DI FIBRE DI VETRO , CONSERVANO IL LORO CARATTERE ACCESSORIO RISPETTO A QUESTI ULTIMI . PERCIO , ESSI NON SONO SUFFICIENTI A PRIVARE I FILTRI DEL LORO CARATTERE DI LAVORI DI FIBRE TESSILI O DI FIBRE DI VETRO PER USI TECNICI .

11 LE QUESTIONI SOLLEVATE DAL GIUDICE A QUO VANNO QUINDI RISOLTE NEL SENSO CHE I FILTRI D ' ARIA , LA CUI COMPOSIZIONE RISULTA DAL TESTO DELLE QUESTIONI STESSE , DEVONO ESSERE CLASSIFICATI , A SECONDA CHE L ' ELEMENTO FILTRANTE SIA COSTITUITO DA FIBRE TESSILI O DA FIBRE DI VETRO , COME MANUFATTI PER USI TECNICI DI MATERIE TESSILI , AI SENSI DELLA VOCE 59.17 , OVVERO COME LAVORI DI VETRO PER USI TECNICI , AI SENSI DELLA VOCE 70.20 DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE .

Decisione relativa alle spese

SULLE SPESE

12 LE SPESE SOSTENUTE DAL GOVERNO BELGA E DALLA COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE , CHE HANNO PRESENTATO OSSERVAZIONI ALLA CORTE , NON POSSONO DAR LUGO A RIFUSIONE . NEI CONFRONTI DELLE PARTI NELLA CAUSA PRINCIPALE IL PRESENTE PROCEDIMENTO HA IL CARATTERE DI UN INCIDENTE SOLLEVATO DINANZI AL GIUDICE NAZIONALE , CUI SPETTA QUINDI STATUIRE SULLE SPESE .

Dispositivo

PER QUESTI MOTIVI ,

LA CORTE ( SECONDA SEZIONE ),

PRONUNCIANDOSI SULLE QUESTIONI SOTTOPOSTELE DALLA RECHTBANK VAN EERSTE AANLEG DI ANVERSA CON SENTENZA 1* APRILE 1982 , DICHIARA :

I FILTRI D ' ARIA , LA CUI COMPOSIZIONE RISULTA DAL TESTO DELLE QUESTIONI FORMULATE DAL GIUDICE A QUO , DEVONO ESSERE CLASSIFICATI , A SECONDA CHE L ' ELEMENTO FILTRANTE SIA COSTITUITO DA FIBRE TESSILI O DA FIBRE DI VETRO , COME MANUFATTI PER USI TECNICI , DI MATERIE TESSILI , AI SENSI DELLA VOCE 59.17 , OVVERO COME LAVORI DI VETRO PER USI TECNICI , AI SENSI DELLA VOCE 70.20 DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE .