3.4.2004   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

CE 84/95


(2004/C 84 E/0124)

INTERROGAZIONE SCRITTA E-3719/03

di Cristiana Muscardini (UEN) alla Commissione

(10 dicembre 2003)

Oggetto:   Valutazione del rischio dello zinco

I settori produttivi interessati attendono da anni la relazione sulla valutazione del rischio presentato dallo zinco, a norma del regolamento (CEE) n. 793/93 (1) e del regolamento (CE) n. 1488/94 (2), che ne stabilisce i principi. Nella risposta alla mia precedente interrogazione sullo stesso argomento (29 ottobre 2001) la Commissione informava che a partire da settembre 2001 la riunione tecnica della Commissione aveva fissato una scadenza di 18 mesi per acquisire ulteriori informazioni e/o prove, da inserire nella relazione definitiva sulla valutazione dei rischi. I 18 mesi sono trascorsi e la perdita d'altro tempo causa danni economici all'industria interessata.

Può la Commissione:

comunicare quali sono gli ostacoli che ritardano ancora la definizione del dossier?

indicare la data entro la quale il dossier potrà essere finalmente chiuso?

Risposta data dal signor Busquin a nome della Commissione

(26 gennaio 2004)

L'industria dello zinco ha già portato a termine il complemento di ricerche previsto per la valutazione dei rischi legati allo zinco secondo il calendario stabilito nel settembre 2001 alla riunione tecnica dell'Ufficio europeo delle sostanze chimiche relativamente alle sostanze esistenti (regolamento (CEE) n. 793/93 del 23 marzo 1993). I risultati delle ricerche sono stati presentati nel marzo 2003.

Lo Stato membro relatore per il dossier concernente lo zinco, i Paesi Bassi, e gli esperti degli Stati membri hanno espresso il proprio apprezzamento per il lavoro svolto ma hanno chiesto ancora tempo per analizzare in modo completo il contenuto di tutte le relazioni dello studio. Successivamente nel corso di diverse riunioni tecniche si è discusso su come inserire ed impiegare i risultati dello studio sulla biodisponibilità dello zinco nella relazione finale sulla valutazione dei rischi. Il dibattito si è concluso nell'ultima riunione tecnica, svoltasi nel dicembre 2003. Lo Stato membro relatore presenterà all'inizio del 2004 una relazione completa di valutazione dei rischi che dovrà essere discussa durante la prossima riunione tecnica, prevista per il marzo 2004. La Commissione ritiene che gli esperti degli Stati membri saranno in grado di chiudere il dossier sullo zinco in occasione di tale riunione.


(1)  GUL 84 del 5.4.1993, pag. 1.

(2)  GU L 161 del 29.6.1994, pag. 3.