ISSN 1725-2466

doi:10.3000/17252466.C_2011.235.ita

Gazzetta ufficiale

dell'Unione europea

C 235

European flag  

Edizione in lingua italiana

Comunicazioni e informazioni

54o anno
11 agosto 2011


Numero d'informazione

Sommario

pagina

 

II   Comunicazioni

 

COMUNICAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

 

Commissione europea

2011/C 235/01

Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata (Caso COMP/M.6205 — Eli Lilly/Janssen Pharmaceutica animal health business assets) ( 1 )

1

2011/C 235/02

Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata (Caso COMP/M.6240 — Temasek/E Oppenheimer/Tana JV) ( 1 )

1

2011/C 235/03

Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata (Caso COMP/M.6200 — APMM/Bollore/Douala International Terminal JV) ( 1 )

2

2011/C 235/04

Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata (Caso COMP/M.6232 — Allianz/Banco Popular/Popular Gestión) ( 1 )

2

 

IV   Informazioni

 

INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

 

Consiglio

2011/C 235/05

Avviso all'attenzione dell'entità cui si applicano le misure restrittive previste dalla decisione 2011/137/PESC del Consiglio, attuata dalla decisione di esecuzione 2011/500/PESC del Consiglio e dal regolamento (UE) n. 204/2011 del Consiglio, attuato dal regolamento di esecuzione (UE) n. 804/2011 del Consiglio concernenti misure restrittive in considerazione della situazione in Libia

3

 

Commissione europea

2011/C 235/06

Tassi di cambio dell'euro

4

2011/C 235/07

Commissione amministrativa delle Comunità europee per la sicurezza sociale dei lavoratori migranti — Tasso di conversione delle monete in applicazione del regolamento (CEE) n. 574/72 del Consiglio

5

2011/C 235/08

Comunicazione della Commissione nell'ambito dell'applicazione della direttiva 2009/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla sicurezza dei giocattoli(Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della direttiva)  ( 1 )

7

2011/C 235/09

Decisione di chiudere il procedimento di indagine formale dopo il ritiro della misura da parte dello Stato membro — Aiuti di Stato — Estonia (Articoli da 107 a 109 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea) — Comunicazione della Commissione a norma dell’articolo 108, paragrafo 2, del TFUE — Ritiro di notifica — Aiuto di Stato C SA.30531 (11/C) (ex N 78/10) — Aiuti per la remunerazione delle capacità di produzione di energia elettrica con scisto bituminoso ( 1 )

8

 

V   Avvisi

 

PROCEDIMENTI RELATIVI ALL'ATTUAZIONE DELLA POLITICA DELLA CONCORRENZA

 

Commissione europea

2011/C 235/10

Notifica preventiva di una concentrazione (Caso COMP/M.6245 — Liberty Mutual Group/The Irish general business of Quinn Insurance Limited) — Caso ammissibile alla procedura semplificata ( 1 )

9

2011/C 235/11

Ritiro di notifica di concentrazione (Caso COMP/M.6234 — First Reserve Fund XII/Metallum Holding) ( 1 )

10

 

ALTRI ATTI

 

Commissione europea

2011/C 235/12

Avviso destinato a Emarat Kavkaz e Tehrik-e Taliban Pakistan, che sono stati aggiunti all’elenco di cui agli articoli 2, 3 e 7 del regolamento (CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure restrittive nei confronti di determinate persone ed entità associate alla rete Al-Qaeda, in forza del regolamento (UE) n. 796/2011 della Commissione

11

 


 

(1)   Testo rilevante ai fini del SEE

IT

 


II Comunicazioni

COMUNICAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

Commissione europea

11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/1


Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata

(Caso COMP/M.6205 — Eli Lilly/Janssen Pharmaceutica animal health business assets)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/01

In data 6 luglio 2011 la Commissione ha deciso di non opporsi alla suddetta operazione di concentrazione notificata e di dichiararla compatibile con il mercato comune. La presente decisione si basa sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera b) del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio. Il testo integrale della decisione è disponibile unicamente in lingua inglese e verrà reso pubblico dopo che gli eventuali segreti aziendali in esso contenuti saranno stati espunti. Il testo della decisione sarà disponibile:

sul sito Internet della Commissione europea dedicato alla concorrenza, nella sezione relativa alle concentrazioni (http://ec.europa.eu/competition/mergers/cases/). Il sito offre varie modalità per la ricerca delle singole decisioni, tra cui indici per impresa, per numero del caso, per data e per settore,

in formato elettronico sul sito EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/it/index.htm) con il numero di riferimento 32011M6205. EUR-Lex è il sistema di accesso in rete al diritto comunitario.


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/1


Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata

(Caso COMP/M.6240 — Temasek/E Oppenheimer/Tana JV)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/02

In data 2 agosto 2011 la Commissione ha deciso di non opporsi alla suddetta operazione di concentrazione notificata e di dichiararla compatibile con il mercato comune. La presente decisione si basa sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera b) del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio. Il testo integrale della decisione è disponibile unicamente in lingua inglese e verrà reso pubblico dopo che gli eventuali segreti aziendali in esso contenuti saranno stati espunti. Il testo della decisione sarà disponibile:

sul sito Internet della Commissione europea dedicato alla concorrenza, nella sezione relativa alle concentrazioni (http://ec.europa.eu/competition/mergers/cases/). Il sito offre varie modalità per la ricerca delle singole decisioni, tra cui indici per impresa, per numero del caso, per data e per settore,

in formato elettronico sul sito EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/it/index.htm) con il numero di riferimento 32011M6240. EUR-Lex è il sistema di accesso in rete al diritto comunitario.


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/2


Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata

(Caso COMP/M.6200 — APMM/Bollore/Douala International Terminal JV)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/03

In data 4 agosto 2011 la Commissione ha deciso di non opporsi alla suddetta operazione di concentrazione notificata e di dichiararla compatibile con il mercato comune. La presente decisione si basa sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera b) del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio. Il testo integrale della decisione è disponibile unicamente in lingua inglese e verrà reso pubblico dopo che gli eventuali segreti aziendali in esso contenuti saranno stati espunti. Il testo della decisione sarà disponibile:

sul sito Internet della Commissione europea dedicato alla concorrenza, nella sezione relativa alle concentrazioni (http://ec.europa.eu/competition/mergers/cases/). Il sito offre varie modalità per la ricerca delle singole decisioni, tra cui indici per impresa, per numero del caso, per data e per settore,

in formato elettronico sul sito EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/it/index.htm) con il numero di riferimento 32011M6200. EUR-Lex è il sistema di accesso in rete al diritto comunitario.


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/2


Non opposizione ad un'operazione di concentrazione notificata

(Caso COMP/M.6232 — Allianz/Banco Popular/Popular Gestión)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/04

In data 1o agosto 2011 la Commissione ha deciso di non opporsi alla suddetta operazione di concentrazione notificata e di dichiararla compatibile con il mercato comune. La presente decisione si basa sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera b) del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio. Il testo integrale della decisione è disponibile unicamente in lingua inglese e verrà reso pubblico dopo che gli eventuali segreti aziendali in esso contenuti saranno stati espunti. Il testo della decisione sarà disponibile:

sul sito Internet della Commissione europea dedicato alla concorrenza, nella sezione relativa alle concentrazioni (http://ec.europa.eu/competition/mergers/cases/). Il sito offre varie modalità per la ricerca delle singole decisioni, tra cui indici per impresa, per numero del caso, per data e per settore,

in formato elettronico sul sito EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/it/index.htm) con il numero di riferimento 32011M6232. EUR-Lex è il sistema di accesso in rete al diritto comunitario.


IV Informazioni

INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

Consiglio

11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/3


Avviso all'attenzione dell'entità cui si applicano le misure restrittive previste dalla decisione 2011/137/PESC del Consiglio, attuata dalla decisione di esecuzione 2011/500/PESC del Consiglio e dal regolamento (UE) n. 204/2011 del Consiglio, attuato dal regolamento di esecuzione (UE) n. 804/2011 del Consiglio concernenti misure restrittive in considerazione della situazione in Libia

2011/C 235/05

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA

Le seguenti informazioni sono portate all'attenzione dell'entità che figura nell'allegato IV della decisione 2011/137/PESC del Consiglio, attuata dalla decisione di esecuzione 2011/500/PESC del Consiglio (1) e nell'allegato III del regolamento (UE) n. 204/2011 del Consiglio, attuato dal regolamento di esecuzione (UE) n. 804/2011 del Consiglio (2) concernenti misure restrittive in considerazione della situazione in Libia.

Il Consiglio dell'Unione europea ha deciso che l'entità che figura negli allegati sopra indicati debba essere inserita nell'elenco di persone ed entità che sono oggetto delle misure restrittive contemplate dalla decisione 2011/137/PESC del Consiglio e dal regolamento (UE) n. 204/2011 del Consiglio concernenti misure restrittive in considerazione della situazione in Libia. I motivi che hanno determinato l'indicazione delle entità in questione figurano alle voci corrispondenti di detti allegati.

Si richiama l'attenzione dell'entità interessata sulla possibilità di presentare una richiesta alle autorità competenti dello Stato o degli Stati membri pertinenti, identificate nei siti web di cui all'allegato IV del regolamento (UE) n. 204/2011 del Consiglio, al fine di ottenere un'autorizzazione a utilizzare i fondi congelati per soddisfare esigenze di base o per effettuare specifici pagamenti (cfr. articolo 7 del regolamento).

L'entità in questione può presentare al Consiglio, unitamente ai documenti giustificativi, una richiesta volta ad ottenere il riesame della decisione che la include nell'elenco summenzionato al seguente indirizzo:

Consiglio dell'Unione europea

Segretariato generale

DG K Coordinamento

Rue de la Loi/Wetstraat 175

1048 Bruxelles/Brussel

BELGIQUE/BELGIË

Si richiama inoltre l'attenzione dell'entità interessata sulla possibilità di presentare ricorso contro la decisione del Consiglio dinanzi al Tribunale dell'Unione europea conformemente alle condizioni stabilite all'articolo 275, secondo comma e all'articolo 263, quarto e sesto comma, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.


(1)  GU L 206 dell'11.8.2011, pag. 53.

(2)  GU L 206 dell'11.8.2011, pag. 19.


Commissione europea

11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/4


Tassi di cambio dell'euro (1)

10 agosto 2011

2011/C 235/06

1 euro =


 

Moneta

Tasso di cambio

USD

dollari USA

1,4367

JPY

yen giapponesi

109,84

DKK

corone danesi

7,4508

GBP

sterline inglesi

0,88430

SEK

corone svedesi

9,2323

CHF

franchi svizzeri

1,0451

ISK

corone islandesi

 

NOK

corone norvegesi

7,8105

BGN

lev bulgari

1,9558

CZK

corone ceche

24,088

HUF

fiorini ungheresi

273,18

LTL

litas lituani

3,4528

LVL

lats lettoni

0,7092

PLN

zloty polacchi

4,1006

RON

leu rumeni

4,2643

TRY

lire turche

2,5171

AUD

dollari australiani

1,3891

CAD

dollari canadesi

1,4133

HKD

dollari di Hong Kong

11,2127

NZD

dollari neozelandesi

1,7183

SGD

dollari di Singapore

1,7452

KRW

won sudcoreani

1 552,18

ZAR

rand sudafricani

10,2264

CNY

renminbi Yuan cinese

9,2150

HRK

kuna croata

7,4430

IDR

rupia indonesiana

12 258,65

MYR

ringgit malese

4,3202

PHP

peso filippino

61,070

RUB

rublo russo

42,1060

THB

baht thailandese

42,929

BRL

real brasiliano

2,3012

MXN

peso messicano

17,4084

INR

rupia indiana

65,0250


(1)  Fonte: tassi di cambio di riferimento pubblicati dalla Banca centrale europea.


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/5


Articolo 107, paragrafi 1, 2 e 4, del regolamento (CEE) n. 574/72

Periodo di riferimento: luglio 2011

Periodo di applicazione: ottobre, novembre e dicembre 2011

07-2011

EUR

BGN

CZK

DKK

LVL

LTL

HUF

PLN

RON

1 EUR =

1

1,95580

24,3346

7,45598

0,709238

3,45280

267,681

3,99508

4,24134

1 BGN =

0,511300

1

12,4423

3,81224

0,362633

1,76542

136,865

2,04268

2,16860

1 CZK =

0,0410937

0,0803711

1

0,306394

0,0291452

0,141888

11,0000

0,164173

0,174293

1 DKK =

0,134121

0,262313

3,26377

1

0,0951234

0,463091

35,9015

0,535822

0,568851

1 LVL =

1,40996

2,75761

34,3109

10,5127

1

4,86832

377,420

5,63292

5,98014

1 LTL =

0,289620

0,566439

7,04779

2,15940

0,205410

1

77,5258

1,15706

1,22838

1 HUF =

0,00373579

0,00730646

0,0909090

0,0278540

0,00264957

0,0128989

1

0,0149248

0,0158448

1 PLN =

0,250308

0,489552

6,09115

1,86629

0,177528

0,864263

67,0026

1

1,06164

1 RON =

0,235774

0,461128

5,73748

1,75793

0,167220

0,814082

63,1123

0,941938

1

1 SEK =

0,109481

0,214122

2,66417

0,816286

0,0776479

0,378015

29,3059

0,437384

0,464345

1 GBP =

1,13025

2,21054

27,5042

8,42713

0,801617

3,90253

302,547

4,51544

4,79378

1 NOK =

0,128488

0,251296

3,12669

0,958000

0,0911282

0,443642

34,3937

0,513318

0,544960

1 ISK =

0,00603686

0,0118069

0,146905

0,0450107

0,00428157

0,0208441

1,61595

0,0241177

0,0256044

1 CHF =

0,849913

1,66226

20,6823

6,33694

0,602791

2,93458

227,506

3,39547

3,60477


07-2011

SEK

GBP

NOK

ISK

CHF

1 EUR =

9,13403

0,884760

7,78286

165,649

1,17659

1 BGN =

4,67023

0,452377

3,97937

84,6963

0,601590

1 CZK =

0,375351

0,0363581

0,319827

6,80714

0,0483505

1 DKK =

1,22506

0,118664

1,04384

22,2169

0,157805

1 LVL =

12,8787

1,24748

10,9735

233,559

1,65895

1 LTL =

2,64540

0,256244

2,25407

47,9753

0,340764

1 HUF =

0,0341228

0,00330528

0,0290751

0,618830

0,00439550

1 PLN =

2,28632

0,221462

1,94811

41,4633

0,294510

1 RON =

2,15357

0,208604

1,83500

39,0558

0,277410

1 SEK =

1

0,0968641

0,852072

18,1354

0,128814

1 GBP =

10,3237

1

8,79658

187,225

1,32984

1 NOK =

1,17361

0,113681

1

21,2838

0,151177

1 ISK =

0,0551409

0,00534117

0,046984

1

0,00710291

1 CHF =

7,76314

0,751969

6,61475

140,787

1

Note: all cross rates involving ISK are calculated using ISK/EUR rate data from the Central Bank of Iceland

reference: Jul-11

1 EUR in national currency

1 unit of N.C. in EUR

BGN

1,95580

0,511300

CZK

24,3346

0,0410937

DKK

7,45598

0,134121

LVL

0,709238

1,40996

LTL

3,45280

0,289620

HUF

267,681

0,00373579

PLN

3,99508

0,250308

RON

4,24134

0,235774

SEK

9,13403

0,109481

GBP

0,884760

1,13025

NOK

7,78286

0,128488

ISK

165,649

0,00603686

CHF

1,17659

0,849913

Note: ISK/EUR rates based on data from the Central Bank of Iceland

1.

Il regolamento (CEE) n. 574/72 stabilisce che il tasso di conversione in una valuta di importi fissati in un'altra valuta sarà il tasso calcolato dalla Commissione e basato sulla media mensile, nel corso del periodo di riferimento indicato al paragrafo 2, dei tassi di cambio di riferimento pubblicati dalla Banca centrale europea.

2.

Il periodo di riferimento è:

il mese di gennaio per i tassi di conversione da applicarsi a decorrere dal 1o aprile successivo,

il mese di aprile per i tassi di conversione da applicarsi a decorrere dal 1o luglio successivo,

il mese di luglio per i tassi di conversione da applicarsi a decorrere dal 1o ottobre successivo,

il mese di ottobre per i tassi di conversione da applicarsi a decorrere dal 1o gennaio successivo.

I «tassi di conversione delle monete» saranno pubblicati nel secondo numero della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie C) pubblicato in febbraio, maggio, agosto e novembre.


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/7


Comunicazione della Commissione nell'ambito dell'applicazione della direttiva 2009/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla sicurezza dei giocattoli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della direttiva)

2011/C 235/08

OEN (1)

Riferimento e titolo della norma

(Documento di riferimento)

Prima pubblicazione GU

Riferimento della norma sostituita

Data di cessazione della presunzione di conformità della norma sostituita

Nota 1

CEN

EN 71-1:2011

Sicurezza dei giocattoli — Parte 1: Proprietà meccaniche e fisiche

18.6.2011

 

 

CEN

EN 71-2:2011

Sicurezza dei giocattoli — Parte 2: Infiammabilità

21.7.2011

 

 

Cenelec

EN 62115:2005

Sicurezza dei giocattoli elettrici

IEC 62115:2003 (Modificata) + A1:2004

Questa è la prima pubblicazione

 

 

EN 62115:2005/A2:2011

IEC 62115:2003/A2:2010 (Modificata)

Questa è la prima pubblicazione

Nota 3

La data di questa pubblicazione

Nota 1:

in genere la data di cessazione della presunzione di conformità coincide con la data di ritiro («dow»), fissata dall’organismo europeo di normalizzazione, ma è bene richiamare l’attenzione di coloro che utilizzano queste norme sul fatto che in alcuni casi eccezionali può avvenire diversamente.

Nota 2.1:

la norma nuova (o modificata) ha lo stesso campo di applicazione della norma sostituita. Alla data stabilita, la norma sostituita cessa di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali della direttiva.

Nota 2.2:

la nuova norma ha un campo di applicazione più ampio delle norme sostituite. Alla data stabilita le norme sostituite cessano di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali della direttiva.

Nota 2.3:

la nuova norma ha un campo di applicazione più limitato rispetto alla norma sostituita. Alla data stabilita la norma (parzialmente) sostituita cessa di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali della direttiva per quei prodotti che rientrano nel campo di applicazione della nuova norma. La presunzione di conformità ai requisiti essenziali della direttiva per i prodotti che rientrano ancora nel campo di applicazione della norma (parzialmente) sostituita, ma non nel campo di applicazione della nuova norma, rimane inalterata.

Nota 3:

in caso di modifiche, la norma cui si fa riferimento è la EN CCCCC:YYYY, comprensiva delle sue precedenti eventuali modifiche, e la nuova modifica citata. La norma sostituita (colonna 3) perciò consiste nella EN CCCCC:YYYY e nelle sue precedenti eventuali modifiche, ma senza la nuova modifica citata. Alla data stabilita, la norma sostituita cessa di fornire la presunzione di conformità ai requisiti essenziali della direttiva.

AVVERTIMENTO:

ogni informazione relativa alla disponibilità delle norme può essere ottenuta o presso gli organismi europei di normalizzazione o presso gli organismi nazionali di normalizzazione il cui l'elenco figura in annesso alla direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio modificata dalla direttiva 98/48/CE,

le norme armonizzate sono adottate dagli organismi europei di normazione in lingua inglese (il CEN e il Cenelec pubblicano norme anche in francese e tedesco). Successivamente i titoli delle norme armonizzate sono tradotti in tutte le altre lingue ufficiali richieste dell'Unione europea dagli organismi nazionali di normazione. La Commissione europea non è responsabile della correttezza dei titoli presentati per la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale,

la pubblicazione dei riferimenti nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea non implica che le norme siano disponibili in tutte le lingue della Comunità,

questa lista sostituisce tutte le precedenti liste pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. La Commissione assicura l'aggiornamento della presente lista,

per ulteriori informazioni, consultare il sito Europa, al seguente indirizzo:

http://ec.europa.eu/enterprise/policies/european-standards/harmonised-standards/index_en.htm


(1)  OEN: Organismo europeo di Normalizzazione:

CEN: Avenue Marnix 17, 1000 Bruxelles/Brussel, BELGIQUE/BELGIË, Tel. +32 25500811; Fax +32 25500819 (http://www.cen.eu),

Cenelec: Avenue Marnix 17, 1000 Bruxelles/Brussel, BELGIQUE/BELGIË, Tel. +32 25196871; Fax +32 25196919 (http://www.cenelec.eu),

ETSI: 650 route des Lucioles, 06921 Sophia Antipolis, FRANCE, Tel. +33 492944200; Fax +33 493654716 (http://www.etsi.eu).


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/8


DECISIONE DI CHIUDERE IL PROCEDIMENTO DI INDAGINE FORMALE DOPO IL RITIRO DELLA MISURA DA PARTE DELLO STATO MEMBRO

Aiuti di Stato — Estonia

(Articoli da 107 a 109 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea)

Comunicazione della Commissione a norma dell’articolo 108, paragrafo 2, del TFUE — Ritiro di notifica

Aiuto di Stato C SA.30531 (11/C) (ex N 78/10) — Aiuti per la remunerazione delle capacità di produzione di energia elettrica con scisto bituminoso

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/09

La Commissione ha deciso di chiudere il procedimento di indagine formale a norma dell’articolo 108, paragrafo 2, del TFUE, avviato il 23 marzo 2011 relativamente alla misura succitata, prendendo nota del fatto che l’Estonia ha ritirato la propria notifica il 23 maggio 2011.


V Avvisi

PROCEDIMENTI RELATIVI ALL'ATTUAZIONE DELLA POLITICA DELLA CONCORRENZA

Commissione europea

11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/9


Notifica preventiva di una concentrazione

(Caso COMP/M.6245 — Liberty Mutual Group/The Irish general business of Quinn Insurance Limited)

Caso ammissibile alla procedura semplificata

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/10

1.

In data 29 luglio 2011 è pervenuta alla Commissione la notifica di un progetto di concentrazione in conformità dell’articolo 4 del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (1). Con tale operazione l'impresa Liberty Mutual Direct Insurance Company Limited («Liberty», Irlanda), appartenente al gruppo statunitense Liberty Mutual (Liberty Group), acquisisce, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, lettera b), del regolamento comunitario sulle concentrazioni, il controllo dell'attività di assicurazione generale nella Repubblica d'Irlanda («ROI general insurance business») di Quinn Insurance Limited (QIL) mediante acquisto di elementi dell'attivo.

2.

Le attività svolte dalle imprese interessate sono le seguenti:

Liberty Group: impresa di assicurazione del ramo proprietà e sinistri che fornisce una vasta gamma di prodotti e servizi, tra cui assicurazione auto, abitativa e responsabilità civile generale, indennizzo dei lavoratori, polizza multirischi dell'attività commerciale, assicurazioni speciali a livello mondiale, polizza collettiva di assicurazione invalidità, riassicurazione accettata e cauzione, negli Stati Uniti e in altri paesi del mondo,

ROI general insurance business: attività di assicurazione generale nella Repubblica d'Irlanda, escluse le attività di QIL relative alle assicurazioni sulla salute e sulla vita e altre attività e passività.

3.

A seguito di un esame preliminare la Commissione ritiene che la concentrazione notificata possa rientrare nel campo d'applicazione del regolamento comunitario sulle concentrazioni. Tuttavia, si riserva la decisione definitiva al riguardo. Si rileva che, ai sensi della comunicazione della Commissione concernente una procedura semplificata per l'esame di determinate concentrazioni a norma del regolamento comunitario sulle concentrazioni (2), il presente caso potrebbe soddisfare le condizioni per l'applicazione della procedura di cui alla comunicazione stessa.

4.

La Commissione invita i terzi interessati a presentare eventuali osservazioni sulla concentrazione proposta.

Le osservazioni devono pervenire alla Commissione entro dieci giorni dalla data di pubblicazione della presente comunicazione. Le osservazioni possono essere trasmesse alla Commissione per fax (+32 22964301), per e-mail all’indirizzo COMP-MERGER-REGISTRY@ec.europa.eu o per posta, indicando il riferimento COMP/M.6245 — Liberty Mutual Group/The Irish general business of Quinn Insurance Limited, al seguente indirizzo:

Commissione europea

Direzione generale della Concorrenza

Protocollo Concentrazioni

J-70

1049 Bruxelles/Brussel

BELGIQUE/BELGIË


(1)  GU L 24 del 29.1.2004, pag. 1 («il regolamento comunitario sulle concentrazioni»).

(2)  GU C 56 del 5.3.2005, pag. 32 («la comunicazione sulla procedura semplificata»).


11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/10


Ritiro di notifica di concentrazione

(Caso COMP/M.6234 — First Reserve Fund XII/Metallum Holding)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

2011/C 235/11

[Regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio]

In data 15 luglio 2011 è pervenuta alla Commissione europea la notifica di un progetto di concentrazione tra First Reserve Fund XII e Metallum Holding. In data 5 agosto 2011 la parte notificante/le parti notificanti ha/hanno informato la Commissione di aver ritirato la notifica.


ALTRI ATTI

Commissione europea

11.8.2011   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 235/11


Avviso destinato a Emarat Kavkaz e Tehrik-e Taliban Pakistan, che sono stati aggiunti all’elenco di cui agli articoli 2, 3 e 7 del regolamento (CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure restrittive nei confronti di determinate persone ed entità associate alla rete Al-Qaeda, in forza del regolamento (UE) n. 796/2011 della Commissione

2011/C 235/12

1.

La posizione comune 2002/402/PESC (1) invita l’Unione a congelare i capitali e le risorse economiche dei membri dell’organizzazione Al-Qaeda e di altri individui, gruppi, imprese ed entità ad essa associati, quali figurano nell’elenco compilato conformemente alle UNSCR 1267(1999) e 1333(2000) e regolarmente aggiornato dal Comitato delle Nazioni Unite istituito ai sensi della UNSCR 1267(1999).

L’elenco compilato dal suddetto Comitato delle Nazioni Unite comprende:

Al-Qaeda,

le persone fisiche o giuridiche, le entità, gli organismi e i gruppi associati a Al-Qaeda, e

le persone giuridiche, le entità e gli organismi posseduti o controllati da uno/a qualsiasi di queste persone, entità, organismi e gruppi associati o che li sostengono in altro modo.

Gli atti o le attività che indicano che una persona, un gruppo, un’impresa o un’entità è «associata/o a» Al-Qaeda consistono, tra l’altro, nel:

a)

partecipare al finanziamento, alla programmazione, all’agevolazione, alla preparazione o all’esecuzione di atti o attività in collegamento con, con il nome di, per conto di o a sostegno di Al-Qaeda o di qualsiasi sua cellula, affiliato, ala scissionista o emanazione;

b)

fornire, vendere o trasferire ad uno qualsiasi di essi armi e materiale connesso;

c)

arruolare per uno qualsiasi di essi; o

d)

sostenere in altro modo atti o attività di uno qualsiasi di essi.

2.

Il 29 luglio 2011, il Comitato delle Nazioni Unite ha deciso di aggiungere Emarat Kavkaz e Tehrik-e Taliban Pakistan all’elenco corrispondente. Emarat Kavkaz e Tehrik-e Taliban Pakistan possono presentare in qualsiasi momento al mediatore dell’ONU, unitamente ad eventuali documenti giustificativi, una richiesta di riesame della decisione di inserirle nel suddetto elenco delle Nazioni Unite. La richiesta deve essere inviata al seguente indirizzo:

United Nations — Office of the Ombudsperson

Room TB-08041D

New York, NY 10017

UNITED STATES OF AMERICA

Tel. +1 2129632671

Fax +1 2129631300 / 3778

E-mail: ombudsperson@un.org

Per ulteriori informazioni consultare http://www.un.org/sc/committees/1267/delisting.shtml

3.

Sulla base della decisione delle Nazioni Unite di cui al paragrafo 2, la Commissione ha adottato il regolamento (UE) n. 796/2011 (2), recante modifica dell’allegato I del regolamento (CE) n. 881/2002 del Consiglio che impone specifiche misure restrittive nei confronti di determinate persone ed entità associate alla rete Al-Qaeda (3). La modifica, eseguita a norma dell’articolo 7, paragrafo 1, lettera a), e dell’articolo 7 bis, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 881/2002, aggiunge Emarat Kavkaz e Tehrik-e Taliban Pakistan all’elenco dell’allegato I del regolamento («allegato I»).

Le seguenti misure del regolamento (CE) n. 881/2002 si applicano alle persone e alle entità che figurano nell’allegato I:

1)

congelamento di tutti i capitali e risorse economiche appartenenti alle persone e alle entità interessate, o in loro possesso, e divieto (per tutti) di mettere direttamente o indirettamente capitali e risorse economiche a disposizione di una qualsiasi delle persone ed entità interessate o di destinarli a loro vantaggio [articolo 2 e articolo 2 bis  (4)]; e

2)

divieto di concedere, vendere, fornire o trasferire, direttamente o indirettamente, a una qualsiasi delle persone ed entità interessate consulenze tecniche, assistenza o formazione connesse ad attività militari (articolo 3).

4.

L’articolo 7 bis del regolamento (CE) n. 881/2002 (5) prevede una procedura di riesame che si applica qualora chi è stato inserito nell’elenco formuli osservazioni circa i motivi dell’inserimento. Le persone e le entità aggiunte all’allegato I con regolamento (UE) n. 796/2011 possono presentare alla Commissione una richiesta volta ad ottenere la motivazione del loro inserimento nell’elenco. La richiesta deve essere inviata al seguente indirizzo:

Commissione europea

«Misure restrittive»

Rue de la Loi/Wetstraat 200

1049 Bruxelles/Brussel

BELGIQUE/BELGIË

5.

Si segnala inoltre alle persone e alle entità interessate che è possibile impugnare il regolamento (UE) n. 796/2011 dinanzi al Tribunale dell’Unione europea, alle condizioni di cui all’articolo 263, paragrafi 4 e 6, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

6.

Per completezza, si richiama l’attenzione delle persone e delle entità che figurano nell’allegato I sulla possibilità di presentare una richiesta alle autorità competenti dello Stato membro o degli Stati membri interessato/i, elencate nell’allegato II del regolamento (CE) n. 881/2002, per ottenere l’autorizzazione di utilizzare i capitali e le risorse economiche congelati per soddisfare un fabbisogno fondamentale o per effettuare pagamenti specifici a norma dell’articolo 2 bis del medesimo regolamento.


(1)  GU L 139 del 29.5.2002, pag. 4.

(2)  GU L 205 del 10.8.2011, pag. 1.

(3)  GU L 139 del 29.5.2002, pag. 9.

(4)  L’articolo 2 bis è stato inserito con regolamento (CE) n. 561/2003 del Consiglio (GU L 82 del 29.3.2003, pag. 1).

(5)  L’articolo 7 bis è stato inserito con regolamento (UE) n. 1286/2009 del Consiglio (GU L 346 del 23.12.2009, pag. 42).