Conclusioni dell’avvocato generale N. Jääskinen, presentate il 1° marzo 2012$