Conclusioni dell’avvocato generale G. Hogan, presentate l'1 ottobre 2020.