Conclusioni dell’avvocato generale J. Kokott, presentate il 5 dicembre 2018.