Case C-378/08: Judgment of the Court (Grand Chamber) of 9 March 2010 (reference for a preliminary ruling from the Tribunale amministrativo regionale della Sicilia — Italy) — Raffinerie Mediterranee (ERG) SpA, Polimeri Europa SpA, Syndial SpA v Ministero dello Sviluppo economico, Ministero della Salute, Ministero Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture, Ministero dei Trasporti, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Interno, Regione siciliana, Assessorato regionale Territorio ed Ambiente (Sicilia), Assessorato regionale Industria (Sicilia), Prefettura di Siracusa, Istituto superiore di Sanità, Commissario Delegato per Emergenza Rifiuti e Tutela Acque (Sicilia), Vice Commissario Delegato per Emergenza Rifiuti e Tutela Acque (Sicilia), Agenzia Protezione Ambiente e Servizi tecnici (APAT), Agenzia regionale Protezione Ambiente (ARPA Sicilia), Istituto centrale Ricerca scientifica e tecnologica applicata al Mare, Subcommissario per la Bonifica dei Siti contaminati, Provincia regionale di Siracusa, Consorzio ASI Sicilia orientale Zona Sud, Comune di Siracusa, Comune di Augusta, Comune di Melilli, Comune di Priolo Gargallo, Azienda Unità sanitaria locale No 8, Sviluppo Italia Aree Produttive SpA, Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa) SpA, formerly Sviluppo Italia SpA, ( Polluter pays principle — Directive 2004/35/EC — Environmental liability — Applicability ratione temporis — Pollution occurring before the date laid down for implementation of that directive and continuing after that date — National legislation imposing liability on a number of undertakings for the costs of remedying the damage connected with such pollution — Requirement for fault or negligence — Requirement for a causal link — Public works contracts)